Vetro Piano

Impieghi

Architettura di interni

Per rispondere alle esigenze di ristrutturazione e di decorazione degli interni l’industria vetraria mette a disposizione una larga scelta di prodotti che arricchiscono gli ambienti con le loro qualità. Trasparenti, traslucidi od opachi, questi vetri, opportunamente trasformati, sono generalmente utilizzati per pareti vetrate, porte, arredamento, rivestimento murale, scale e parapetti.

Architettura d’esterni

Simbolo di modernità architettonica fin dal XIX secolo, il vetro è oggi un materiale high tech, funzionale e raffinato, che offre la possibilità di sfruttare appieno o discretamente le proprie qualità di trasparenza.

Il fascino che il vetro ha sempre esercitato sugli architetti è giustificato dai suoi aspetti e dalle sue funzioni tanto complementari quanto contraddittorie, di una trasparenza che lascia passare la luce e lo sguardo e allo stesso tempo separa, isola.

Vetri per auto e trasporto collettivo

Come per gli edifici, oggi il vetro è parte integrante della carrozzeria dell’auto e adempie a molte funzioni. Le nuove tendenze stilistiche richiedono in futuro un maggiore utilizzo di vetro aumentandone la complessità, con tolleranze ristrette e curvature più profonde.

Il compito del produttore di vetro per auto è quello di controllare attentamente la distribuzione delle temperature nel vetro lungo tutto il suo processo di curvatura e di assicurarsi che la qualità ottica ed il quadro tensionale siano sempre nelle migliori condizioni. Il desiderio dei designer di automobili di creare forme sempre più affascinanti e complesse con vetri sottili e leggeri, capaci di mantenere un elevato livello di sicurezza oltre che di comfort climatico e acustico, è una costante sfida alle attuali capacità tecniche.

Il vetro di sicurezza è utilizzato in tutti i vetri automobilistici al fine di ridurre il pericolo di lesioni in caso di rottura. Ne esistono due tipi differenti:

Vetro laminato: i parabrezza sono prodotti mediante un processo di laminatura. Il parabrezza è costituito da due pezzi di vetro, legati fra loro da un interstrato vinilico che protegge la testa durante l’impatto. In caso di rottura del parabrezza i frammenti di vetro aderiscono al rivestimento plastico.

600°C

Temperatura minima di riscaldamento vetro

Vetro temprato: il lunotto ed i cristalli laterali sono costituiti da vetro temprato, prodotto riscaldando il vetro a più di 600° C/1100° F e raffreddandolo rapidamente. In tal modo, la superficie esterna del vetro diventa più dura rispetto al centro e quindi più resistente rispetto al vetro normale a parità di spessore. In caso di rottura, il vetro temprato si spezza in frammenti molto piccoli.

Nel controllo solare le auto presentano diverse caratteristiche rispetto agli edifici. Per esempio, il progettista deve mantenere per legge una trasmissione luminosa minima del 75% per i parabrezza in Europa, del 70% negli Stati Uniti. I passeggeri esposti alla luce diretta del sole, a volte per lunghi periodi, devono mantenere un livello di comfort accettabile.

Idealmente i vetri non dovrebbero consentire la trasmissione della radiazione ultravioletta, ma dovrebbero garantire i requisiti minimi di trasmissione luminosa. Nella realtà la radiazione solare che colpisce un finestrino dell’auto è in parte riflessa, in parte trasmessa ed in parte assorbita dal vetro. L’assorbimento provoca il riscaldamento del vetro e quindi incrementa il calore trasferito all’interno del veicolo. Il controllo di questo processo si può realizzare in molti modi: il vetro colorato, per esempio, aumenta l’assorbimento, mentre i coating possono essere utilizzati per riflettere gran parte della radiazione.


Il contributo dei filati di vetro nel settore dei trasporti

Nel settore dei trasporti, i materiali compositi sono utilizzati per molte applicazioni (pannelli esterni degli sportelli, radiatori, componenti di accensione per veicoli per il trasporto di persone, pannelli laterali per veicoli medi e pesanti), in considerazione dei molteplici vantaggi da loro offerti, quali la maggiore efficienza dei consumi, la resistenza alla corrosione, la leggerezza e l’alta resistenza. Inoltre, i materiali compositi sono economici e contribuiscono a mantenere il design dei veicoli fresco ed attuale.

Sui veicoli per il trasporto di persone, i veicoli pesanti e gli autobus, le parti costituite da materiali compositi sono generalmente classificate in base a quattro categorie:

Carrozzeria:

Troviamo diversi esempi di materiali compositi in cofani, cruscotti, tettucci, specchietti, rivestimenti dei freni, componenti di accensione. Forniscono rifiniture di alto livello, leggerezza, resistenza agli urti e alla corrosione. Negli interni delle carrozzerie i materiali compositi sono usati per stampare schienali, basi di sedili, paracolpi per portiere, portaoggetti, pannelli posteriori dei sedili.

Negli interni delle carrozzerie i materiali compositi sono usati per stampare schienali, basi di sedili, paracolpi per portiere, portaoggetti, pannelli posteriori dei sedili.

In componenti strutturali e semi-strutturali, come pannelli frontali, pavimentazione, blocco motore, fascia del paraurti, ruote di scorta e coperture, i materiali compositi consentono un’ottima integrazione funzionale.

Autobus e industria ferroviaria:

In tale ambito i materiali compositi sono utilizzati per tutti i componenti degli autobus e dell’industria ferroviaria (carrozzerie, abitacoli e componenti interni) e nei pannelli di camion, rimorchi e container.

Settore marittimo:

Nel settore marittimo i materiali compositi sono utilizzati per una grande varietà di applicazioni (i materiali da costruzione, manutenzione, riparazione ed equipaggiamento per motoscafi veloci d’altura, barche a vela e altri mezzi per il trasporto marittimo) grazie ai benefici di solidità, stabilità dimensionale, resistenza alla corrosione, associate alle condizioni di flessibilità di progettazione e di leggerezza che apportano.

Industria aerea e aerospaziale:

La stabilità è un criterio importante per tutti i materiali usati in tale settore. I materiali compositi sono leggeri, ma, allo stesso tempo, sopportano pesanti carichi ed evidenziano una resistenza eccellente agli urti ed agli impatti. Le applicazioni dell’industria aerea e aerospaziale includono serbatoi, servizi igienici per aerei, pale di elicotteri. I materiali compositi inoltre generano vantaggi considerevoli in termini di costi, stabilità dimensionale e resistenza alla corrosione.

Eccellenze italiane: c’è vetro e vetro. Ezio Borreani a Uno Mattina

Il vetro è ovunque attorno a noi: nell’edilizia, nell’industria automobilistica e in quella dell’alimentazione. Un comparto economico molto importante a livello produttivo e poi c’è il vetro artistico, quello di Murano ad esempio, per il quale l’Italia è famosa in tutto il mondo.