assovetro logo  
 
 
Riciclo
     
img/251grafico1.jpg?




img/252grafico2.jpg?




img/253grafico3.jpg?

img/254grafico4.jpg?
Il vetro, il materiale  più duttile e meno inquinante, potenzialmente infinito e trasparente nelle sue qualità fisiche e naturali, è una grande opportunità per l'ambiente. Grazie alla assoluta compatibilità ecologica e alle infinite possibilità di riciclo, questo materiale risulta un elemento ad elevata compatibilità ambientale, quando correttamente recuperato e riciclato.

Una bottiglia, se rifusa nel forno di una vetreria, dà luogo ad un'altra bottiglia, con le stesse qualità della precedente, caratteristica, questa, peculiare del vetro. Una riciclabilità totale che permette un notevole risparmio energetico nella fase di fusione.  Riciclare il vetro, infatti, riduce il consumo delle materie prime necessarie: da 100 Kg di rottame di vetro si ricavano 100 Kg di prodotto nuovo, mentre occorrono 120 Kg di materie prime vergini per avere 100 Kg di prodotto nuovo. Un impiego dell'80% di frammenti vetrosi nella miscela vetrificabile porta a un'economia energetica del 25%, e ad una conseguente diminuzione delle emissioni di C02 del 40% rispetto al solo utiizzo di materie prime vergini. (fonte: FEVE).

Raccolta e riciclo del vetro
Nel 2012 la quantità di rifiuti d’imballaggio in vetro riciclata si è confermata sui livelli del precedente anno, passando da 1.570 Kt a 1.568 Kt. Il tasso di riciclo ha raggiunto il 70,9%. 
(Grafico 1)

SERIE STORICA DEI RISULTATI DI RICICLO NEL PERIODO 2003 – 2012 (KTON.)

Immesso al consumo2.1072.1412.1172.1332.1562.1392.0652.1532.2662.212
∂ %-1,6%-1,1%0,8%1,1%-0,8%-3,5%4,3%5,2%2,4%
Riciclo 1.1221.2031.2111.2561.3031.3901.3621.4711.5701.568
∂ %-7,2%0,7%3,7%3,7%6,7%-2,1%8,0%6,7%-0,1%

I risultati di riciclo sono stati ampiamente superiori rispetto all'obiettivo a suo tempo fissato dal D.lgs. 152/06.  (Grafico 2). 

Raccolta

Nel 2012 la raccolta differenziata nazionale dei rifiuti di imballaggio in vetro è risultata complessivamente in calo dello 0,5%, posizionandosi a 1.673.000 ton. (Grafico 3)

ANDAMENTO RACCOLTA RIFIUTI D'IMBALLAGGIO IN VETRO  - PERIODO 2003-2012

Il Coreve, attraverso apposite convenzioni locali, ha gestito direttamente 1.380.000 ton. di rifiuti d’imballaggio in vetro, corrispondenti all'82,5% della raccolta differenziata del vetro in Italia. (Grafico 4)
Sono 6.280  i Comuni convenzionati con Coreve (circa il 78% del totale), direttamente o attraverso il proprio gestore delegato. Gli abitanti coinvolti sono circa 51.000.000, pari a circa l'86% della popolazione italiana.

RACCOLTA DEL ROTTAME DI VETRO DA IMBALLAGGIO SUDDIVISA PER MACRO-AREE (KTON.) – ANNO 2009

img/255grafico5.jpg?

Riciclo

Gestione indipendente1874066293
Gestione consortile8792292721.380
Raccolta complessiva1.0662693381.673
Resa pro capite39,223,216,428,1

Nell’ultimo anno, il riciclo dei rifiuti di imballaggio in vetro provenienti dalla raccolta nazionale ha raggiunto il quantitativo di 1.568.405 ton.
A questo risultato ha concorso l’utilizzo della sabbia di vetro ottenuta dal recupero secondario dei scarti derivanti dalla cernita degli inerti diversi dal vetro (ceramiche, porcellane, pietre, etc.) e delle frazioni fini, come sabbia di vetro.
Nella seguente figura è riportato il riciclo totale dei rifiuti d'imballaggio nazionale suddiviso per settori industriali di utilizzo.

img/256grafico6.jpg?

Come emerge dal precedente grafico, il settore vetrario rimane tutt'ora il naturale sbocco per il riciclo dei rifiuti d'imballaggio in vetro raccolti in ambito nazionale che, dalla nascita del CoReVe sino ad oggi, è cresciuto di circa il 39%.

Il riciclo totale realizzato dall'industria del vetro cavo ha avuto un incremento del 29% e comprende anche vetro proveniente da fonti diverse dall'imballaggio, a fronte di una crescita dei quantitativi di vetro complessivamente riciclati del 29%.
In questi anni le aziende vetrarie continuano a garantire la completa valorizzazione dal vetro raccolto dai comuni in modo differenziato e, con le importazioni e il vetro non imballaggio (vetro piano), vanno a coprire fabbisogni che altrimenti rimarrebbero insoddisfatti.

RICICLO TOTALE PER FLUSSI DI PROVENIENZA NEL SETTORE VETRARIO (KT.)

img/258grafico7.jpg?

Importazioni221259300246264202231201223172
Vetro piano213184208341302242182265282278
Riciclo imballaggi1.1221.2031.2111.2561.2861.3761.3511.4411.5481.555
Riciclo totale1.5561.6471.7191.8431.8521.8201.7641.9072.0532.005


Risparmi ambientali nel settore vetrario: sintesi risultati 2012
Il riciclo del vetro nel ciclo di produzione in vetreria, nel corso del 2012, ha consentito di ottenere notevoli vantaggi ambientali, che riepiloghiamo nella tabella a seguire:

Risparmi energetici indiretti, pari a circa:184.074 TEP* (rispetto all'impiego di sole materie prime di origine minerale)
Risparmi energetici diretti, pari a circa:114.091 TEP (rispetto all'impiego di sole materie prime di origine minerale)
Risparmi energetici complessivi anno 2012298.166 TEP pari a circa 2.997.117 barili di petrolio
Minor consumo di materie prime minerali**, a parità di vetro prodotto, pari a circa:3.124.079 tonnellate di cui:
Sabbia 1.933.805 ton.
Soda            556.086 ton.
Calcare    353.021 ton.
Dolomite    171.824 ton.
Feldspato      56.546 ton.
Altre         3.109 ton.
Riduzione diretta di emissioni di CO2eq (materie prime e fonti energetiche): 832.596 tonnellate di CO2eq
Riduzione indiretta di emissioni di CO2eq (materie prime e fonti energetiche): 1.134.615 tonnellate di CO2eq
Riduzione totale di emissioni di CO2eq anno 2012: 1.967.211 tonnellate di CO2 equivalenti, pari alla circolazione evitata, per un anno, di circa 1.028.895 autovetture utilitarie Euro4 (con una percorrenza media di 15.000 Km).

*TEP (tonnellate equivalenti di petrolio)
** pari a un volume di 1.837.693 metri cubi

Fonte: CoReVe programma specifico di prevenzione 2013
 
Copyright 2009-2017 Assovetro.Tutti i diritti riservati. Privacy - Credits