assovetro logo  
 
 
Salute
     
img/201etrusca-fruit.jpg?
Figura 1 - Contenitori per uso alimentare, bottiglie varie


img/202farmacia.jpg?
Figura 2 - Contenitori per uso farmaceutico
Contenitori per uso alimentare
Il vetro è un materiale chimicamente inerte, che non rilascia cessioni a contatto con alcun tipo di alimento, per quanto aggressivo possa essere, come i prodotti con elevato tasso di acidità (passate e derivati, sottaceti). L'inerzia chimica, essenziale per il recipiente destinato a contenere alimenti, protegge anche dal rischio infettivo: evita il passaggio all’interno del contenitore di microbi dell'ambiente naturalmente portati a contaminare i cibi, terreno favorevole al loro sviluppo. (Figura 1)
Il vetro sopporta senza inconvenienti trattamenti di pastorizzazione e sterilizzazione (condotti rispettivamente a temperature di 60° C e di 120° C circa), diventando così un contenitore assolutamente sicuro e sterile, che elimina ogni problema nella conservazione degli alimenti. Fattori come il colore del vetro consentono, ad esempio, di conservare i prodotti alimentari anche in condizioni non ideali, quali esposizione al sole o a fonti di calore, mantenendo inalterate le proprietà del contenuto.
L'inerzia chimica, l'impermeabilità ai liquidi e ai gas e la stabilità sono le caratteristiche che rendono il vetro, materiale millenario, il contenitore principe per la conservazione igienica e duratura di qualsiasi alimento.







Contenitori per uso farmaceutico
Le caratteristiche di stabilità chimica e inerzia del vetro garantiscono pienamente le particolari esigenze di confezionamento e di conservazione dei farmaci, ricercate e apprezzate non solo nelle condizioni di normale impiego del farmaco, ma soprattutto nei casi in cui è previsto che esso venga sottoposto a procedimenti particolarmente "stressanti", quali la sterilizzazione o il congelamento.
È naturale quindi che l'attenzione su tale tipo di contenitore sia sempre pressante e continua, con rigide normative al riguardo (cfr. Farmacopee Italiana, Europea, Americana e Giapponese).
Il Vetro Farmaceutico viene prodotto nei colori Bianco Trasparente e Giallo Ambra a ridotta trasmissione luminosa adatto ai farmaci fotosensibili. La classificazione del Vetro Farmaceutico è anche funzione della Forma Farmaceutica che dovrà contenere:
Tipo I (Neutro): adatto a contenere farmaci iniettabili in forma liquida
Tipo II: (Sodico-Calcico): trattato a caldo con Solfato di Ammonio o Anidride solforosa nella parte che andrà a contatto con il farmaco. Il trattamento serve a rendere la parte ancora più stabile dal punto di vista chimico-fisico, tale da poter contenere Soluzioni Infusionali a pH non superiore a 7.
Tipo III (Sodico-Calcico): prescritto per farmaci in forma solida o liquida ad uso orale o esterno (Sciroppi e Gocce) o iniettabli da prepararsi estemporaneamente (Antibiotici in polvere).

Mentre nel settore degli alimenti, delle bevande e della cosmetica vengono impiegati contenitori
stampati in vetro sodico-calcico, nel confezionamento dei farmaci è previsto l'utilizzo non solo di flaconi, nello stesso tipo di vetro ma di stabilità chimica superiore, per iniettabili a preparazione estemporanea e per bevibili, ma anche contenitori sia stampati che ottenuti da tubo di vetro (fiale e flaconi) di elevata resistenza chimica, noto come "vetro neutro" per prodotti iniettabili liquidi.
Una citazione particolare deve essere riservata al confezionamento di iniettabili liquidi di maggior volume (soluzioni fisiologiche e glucosate di dosaggio da 50 a 500 ml.), per i quali è stato studiato un apposito trattamento della superficie interna del contenitore che ne incrementa la resistenza chimica al livello di quella del vetro neutro.

Questa applicazione tecnica di miglioramento della resistenza idrolitica superficiale di un contenitore in normale vetro sodico-calcico ha consentito di fornire all'industria farmaceutica, ad un costo competitivo, un "imballaggio" di grande valore, che ha consentito la notevole diffusione della metodologia terapeutica di somministrazione parentale dei farmaci sotto forma di cocktail di principi attivi e soluzioni fisiologiche, con buona "compliance" da parte di pazienti.
 
Copyright 2009-2017 Assovetro.Tutti i diritti riservati. Privacy - Credits